Come far crescere la barba

Con il passar del tempo gli uomini hanno iniziato a riconoscere nella barba un segno di potere, di riconoscimento.
A prescindere dalle tendenze pià in voga, la barba ha rappresentato e rappresenta tutt’oggi, per i giovani uomini un obiettivo da raggiungere, da sfoggiare virilmente, insomma qualcosa che se pur comune, riesce sempre a fare la differenza.

Barba uomo: ecco i consigli per come far crescere la barba

Negli ultimi tempi però, dapprima in Europa e poi nel mondo intero, si è diffuso lo stereotipo del maschio alfa con la barba lunga.
Così gli uomini, dai più grandi ai più giovani sono impazziti sui principali motori di ricerca, a caccia dei migliori consigli per far crescere la barba.
Ma in molti non sanno che far crescere la barba, non è affatto cosa semplice.
Fino ad oggi non è stato ancora inventato alcun unguento miracoloso capace di far crescere la barba in maniera omogenea in poco tempo.
Farsi crescere la barba in modo sano ed omogeneo, è una missione impegnativa e richiede un percorso lungo e pazientoso.
Tuttavia esistono alcune dritte o meglio piccoli consigli da poter prendere in considerazione, per il raggiungimento del vostro obiettivo.

Come farsi crescere la barba? Un viso curato e pulito per una barba lunga e sana

I tempi di attesa per la crescita della barba di un uomo possono essere davvero irritanti, esistono per questo alcuni piccoli trucchi.
Dietro una lunga e folta barba, si cela un viso spesso pulito e curato.
Questo perché l’idratazione stimola i bulbi piliferi ma anche un viso senza la presenza di fastidiosissimi foruncoli e punti neri è sicuramente un’ottimo inizio.
Le polveri che si depositano sullo strato superficiale della pelle, ostacolano le funzioni dei pori della pelle.
Quindi si consiglia di mantenere sempre il viso pulito e di usare prodotti appositi che eliminino a fondo le impurità della nostra pelle, senza però usare prodotti aggressivi che potrebbero solo peggiorare la situazione.

Accorciare la barba: resistere a tutti i costi alla tentazione

Nel paziente percorso per farsi crescere la barba, uno dei consigli che vengono dati più spesso è quello di resistere al desiderio di accorciare la barba.
Questo perché trascorse le prime settimane, la barba arriva ad una lunghezza abbastanza fastidiosa.
Non troppo lunga, ma nemmeno cortissima, fastidiosa perché spesso da prurito e nel caso in cui il prurito insiste è consigliabile usare uno shampo delicato che non irriti la pelle.
Nonostante il prurito e la delusione di non avere ancora ottenuto la stravagante barba hipster, alla quale tutti gli uomini appassionati di moda e tendenze aspirano, è necessario sedare alcune tentazioni come tagliare la barba o grattarsi troppo.
Tanto passato il primo mese la vostra barba sarà già poco più lunga, morbida, lucida e dall’aspetto più sano.

Barba a chiazze: perché la barba cresce a chiazze

Gli uomini spesso notano che la barba inizia a crescere a chiazze, il problema della barba a chiazze non è risolvibile in maniera semplice.
A meno che non si tratti di qualche patologia particolare come alopecia da stress, caso in cui si consiglia la supervisione di un medico specialista, un dermatologo che tramite alcuni farmaci e terapie riesce a contrastare il problema.
La barba a chiazze può essere il risultato di una condizione genetica o dell’avanzare dell’età e quindi l’indebolimento dei peli.

Stimolare crescita barba: rimedi naturali e non

Come già anticipato per la barba a chiazze non esistono particolari farmaci o prodotti che risolvono il problema specifico.
Ma possiamo stimolare la crescita della barba usando alcuni rimedi naturali che cattureranno senza dubbio la vostra attenzione.
Esistono degli oli per la barba che usati, possono stimolare l’attività pilifera ed essendo appunto prodotti di origine naturale, ad eccezione di casi di allergia agli ingredienti contenenti (guardare sempre l’etichetta illustrativa proprio per questo), non recano problemi.
Seguire un’alimentazione sana ricca di mineralivitamine, aiuta sicuramente la nostra causa.
Ci sono infatti alcune vitamine come ad esempio la vitamina E, che rinforza i peli (anche i capelli in questo caso),oppure la vitamina B, che stimola la corretta crescita della barba.
Un rimedio che consigliamo evitare, o di considerarlo una sorta di ultima spiaggia, è invece l’uso di prodotti a base di testosterone.
Il testosterone è un ormone maschile ma che usato in maniera poco corretta potrebbe scombussolare l’organismo umano o complicare il percorso verso il vostro obiettivo, in alcuni casi la crescita dei peli è addirittura stimolata troppo ottenendo così un effetto boomerang che vi si ritorcerà solamente contro.

Related Post

1 Commento

  1. Pingback: Come far crescere la barba

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *